La storia della Cantina: Cantina Terra Felice

Felix e Monica Bingelli sono arrivati a Castagnole Monferrato dalla Svizzera per realizzare il loro sogno di vivere in mezzo alle vigne, circondati da una natura generosa ma non del tutto addomesticata come quella che si può ancora trovare sulle colline qui intorno.

Cascina Terra Felice si trova in cima a una collina in mezzo a vigne e boschi, si può raggiungere solo percorrendo una stradina ripida e seminascosta che con le sue curve protegge la rusticità di questo luogo.

Parlando con Felix si capisce subito che il suo rapporto con la natura è improntato al rispetto e alla comprensione, anche per le sue manifestazioni più estreme. Da alpinista appassionato e instancabile qual’è, in grado di elencare tutte le cime delle alpi piemontesi che si stagliano di fronte a casa sua, Felix sa bene che è la natura a dettare le regole e l’uomo non può che adeguarvisi.

Da questa filosofia di vita discende anche l’etica produttiva di Terra Felice: la coltivazione segue criteri di sostenibilità, le rese sono bassissime e alla vite viene lasciato il giusto tempo per portare a completa maturazione i propri frutti. In cantina gli interventi non sono invasivi e mirano ad assecondare ed esaltare le caratteristiche del terroir.

I terreni magri e l’ottima esposizione a sud-est dei vigneti consentono a Felix di produrre vini potenti, molto profumati e dotati di buon corpo. Il Ruchè in particolare qui si esprime nella sua accezione più rotonda, con una morbidezza rara per questo vitigno e una struttura tale da far pensare a una propensione all’invecchiamento superiore alla media.